gli scarafaggi sono intelligentigli scarafaggi sono intelligenti

Gli scarafaggi sono stati a lungo visti come parassiti sporchi e disgustosi, facili da odiare. Anche la parola “scarafaggio” è spesso usata per descrivere qualcuno che è subdolo e inaffidabile. Gli scarafaggi sono tra gli insetti di maggior successo sulla Terra. Si trovano ovunque, dalle foreste pluviali tropicali a casa vostra. In effetti, si conoscono più di 4.000 specie di scarafaggi che si aggirano sul pianeta Terra. Questi piccoli e robusti insetti possono persino sopravvivere a un’esplosione nucleare! A dispetto della loro reputazione e del loro aspetto, gli scienziati hanno scoperto che molte specie di scarafaggi mostrano livelli sorprendenti di intelligenza e intraprendenza nella loro vita quotidiana. Ecco 10 fatti sugli scarafaggi che forse non conoscete. Continuate a leggere per saperne di più su questi artropodi poco apprezzati…
Gli scarafaggi imparano in fretta
Gli scarafaggi sono estremamente veloci nell’apprendimento rispetto ad altri insetti. Gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi possono essere addestrati a evitare determinati cibi, possono imparare ad allontanarsi dalla luce e possono persino essere addestrati a correre verso la luce per sfuggire a uno spazio buio in cui erano tenuti prigionieri. In realtà, i ricercatori hanno scoperto che alcune specie di scarafaggi possono persino imparare a evitare l’elettricità! Applicando una bassa corrente pulsante sull’addome di uno scarafaggio, gli scienziati hanno scoperto che gli insetti possono essere addestrati a evitare la corrente elettrica. Negli esperimenti, gli scarafaggi addestrati con la corrente elettrica hanno evitato la fonte di tensione anche quando la corrente è stata rimossa. Gli scienziati ritengono che questo sia il primo esempio in assoluto di un animale che impara a evitare una corrente elettrica.
Gli scarafaggi riconoscono persone e altri animali
Gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi sono in grado di riconoscere le persone e gli altri animali. Negli esperimenti di laboratorio, gli scarafaggi tenuti in cattività con uno scienziato si sono rivelati più propensi a evitare quella persona rispetto a un altro individuo. Ciò induce i ricercatori a ritenere che gli scarafaggi utilizzassero il riconoscimento visivo per distinguere le persone. Se uno scarafaggio viene addestrato a evitare una persona specifica, è meno probabile che eviti anche il cane o il gatto di quella persona. Ciò suggerisce che gli scarafaggi potrebbero utilizzare gli odori e non solo gli indizi visivi per riconoscere le altre persone.
Gli scarafaggi usano il riconoscimento visivo per riconoscere gli odori
Gli scarafaggi si affidano molto agli odori per identificarsi e comunicare tra loro. Tuttavia, gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi possono utilizzare anche spunti visivi per riconoscere i diversi odori. Se uno scarafaggio è esposto a un odore, in seguito sarà in grado di riconoscerlo visivamente e di comunicare l’informazione agli altri scarafaggi. Questo avviene perché gli scarafaggi utilizzano due recettori dell’odore distinti: uno per gli odori percepiti con le antenne e uno per gli odori percepiti con le zampe. Poiché questi due recettori vengono elaborati in parti diverse del cervello dello scarafaggio, i profumi vengono combinati in singoli profumi “ibridi” che utilizzano entrambe le vie sensoriali. Questo riconoscimento visivo degli odori permette agli scarafaggi di comunicare tra loro quali odori hanno sentito e quali sono da evitare.
Gli scarafaggi usano gli odori per orientarsi
I ricercatori hanno scoperto che gli scarafaggi usano gli odori per orientarsi. In effetti, gli insetti in generale usano le scie odorose per spostarsi da un luogo all’altro. Proprio come gli esseri umani usano i segnali stradali per orientarsi, gli scarafaggi usano i feromoni per marcare i loro percorsi e indirizzare gli altri insetti lungo la strada. Se si intrappola uno scarafaggio in un barattolo di vetro, cercherà di fuggire muovendosi verso la fonte di una scia odorosa sul suo corpo. Negli esperimenti, gli scienziati hanno posizionato una scia profumata su un lato di un barattolo di vetro e una non profumata sull’altro lato. Quando gli scarafaggi sono stati messi all’interno del barattolo, è stato più probabile che si muovessero verso la scia profumata.
La comunicazione degli scarafaggi è sofisticata
Gli scienziati hanno scoperto che la comunicazione degli scarafaggi è più sofisticata di quanto si pensasse. Gli scarafaggi non usano solo segnali visivi e olfattivi per comunicare tra loro, ma anche il tatto. Gli scarafaggi usano il tatto per comunicare il proprio sesso e ciò che mangiano. I maschi spesso si toccano per far capire agli altri maschi che sono maschi. Le femmine si toccano per far sapere alle altre femmine che sono femmine. Se uno scarafaggio femmina tocca un altro scarafaggio femmina che sta mangiando qualcosa di diverso dal cibo di una pianta, l’altro scarafaggio femmina cambierà ciò che sta mangiando. Forse questo è un modo per gli scarafaggi di regolare la propria dieta. Questa sofisticata comunicazione può andare in entrambe le direzioni. Quando uno scarafaggio è in difficoltà, rilascia un feromone che può essere percepito da altri scarafaggi. Questo feromone può essere rilevato da altri scarafaggi fino a un chilometro di distanza! Questo feromone di angoscia può essere usato per avvertire gli altri scarafaggi di pericoli come la presenza di un predatore.
Gli scarafaggi mostrano empatia
Gli scienziati hanno osservato che gli scarafaggi mostrano empatia. In esperimenti di laboratorio, i ricercatori hanno messo due scarafaggi uno accanto all’altro. Uno degli scarafaggi è stato ferito, mentre l’altro è rimasto illeso. Quando i ricercatori hanno applicato una scossa elettrica al primo scarafaggio, lo scarafaggio illeso ha rilasciato un feromone empatico. Questo feromone indicava che lo scarafaggio illeso si sentiva angosciato dal dolore dell’altro scarafaggio. In effetti, questo feromone empatico può essere percepito da altri scarafaggi fino a due miglia di distanza. Questa scoperta potrebbe far luce sull’evoluzione dell’empatia, dal momento che gli scarafaggi non sono mammiferi.
Gli scarafaggi mostrano autonomia e indipendenza
I ricercatori hanno notato che gli scarafaggi mostrano autonomia. In altre parole, gli scarafaggi hanno la capacità di prendere le proprie decisioni e non dipendono completamente dagli altri scarafaggi. In un esperimento di laboratorio, gli scienziati hanno rimosso le antenne da uno scarafaggio e hanno messo entrambi gli scarafaggi insieme in un barattolo. Quando allo scarafaggio senza antenne è stata data l’opzione di lasciare il barattolo, è rimasto fermo e ha aspettato che l’altro scarafaggio se ne andasse per primo. Ciò significa che, anche se i due scarafaggi erano insieme, lo scarafaggio senza antenne continuava a prendere decisioni autonome e indipendenti.
Conclusione
Gli scarafaggi sono insetti complessi e affascinanti, spesso ingiustamente malvisti. Nonostante la loro reputazione e il loro aspetto sgradevole, gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi mostrano livelli sorprendenti di intelligenza e intraprendenza nella loro vita quotidiana. Se vi siete mai chiesti perché gli scarafaggi abbiano tanto successo, forse è perché sono più intelligenti di quanto pensiamo. Gli scarafaggi esistono da milioni di anni e prosperano in quasi tutti gli ambienti del pianeta. È tempo di rivalutare la nostra visione di questi insetti e di riconoscere il loro valore come creature affascinanti a sé stanti.
Gli scarafaggi sono stati a lungo visti come parassiti sporchi e disgustosi, facili da odiare. Anche la parola “scarafaggio” è spesso usata per descrivere qualcuno che è subdolo e inaffidabile. Gli scarafaggi sono tra gli insetti di maggior successo sulla Terra. Si trovano ovunque, dalle foreste pluviali tropicali a casa vostra. In effetti, si conoscono più di 4.000 specie di scarafaggi che si aggirano sul pianeta Terra. Questi piccoli e robusti insetti possono persino sopravvivere a un’esplosione nucleare! A dispetto della loro reputazione e del loro aspetto, gli scienziati hanno scoperto che molte specie di scarafaggi mostrano livelli sorprendenti di intelligenza e intraprendenza nella loro vita quotidiana. Ecco 10 fatti sugli scarafaggi che forse non conoscete. Continuate a leggere per saperne di più su questi artropodi poco apprezzati…
Gli scarafaggi imparano in fretta
Gli scarafaggi sono estremamente veloci nell’apprendimento rispetto ad altri insetti. Gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi possono essere addestrati a evitare determinati cibi, possono imparare ad allontanarsi dalla luce e possono persino essere addestrati a correre verso la luce per sfuggire a uno spazio buio in cui erano tenuti prigionieri. In realtà, i ricercatori hanno scoperto che alcune specie di scarafaggi possono persino imparare a evitare l’elettricità! Applicando una bassa corrente pulsante sull’addome di uno scarafaggio, gli scienziati hanno scoperto che gli insetti possono essere addestrati a evitare la corrente elettrica. Negli esperimenti, gli scarafaggi addestrati con la corrente elettrica hanno evitato la fonte di tensione anche quando la corrente è stata rimossa. Gli scienziati ritengono che questo sia il primo esempio in assoluto di un animale che impara a evitare una corrente elettrica.
Gli scarafaggi riconoscono persone e altri animali
Gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi sono in grado di riconoscere le persone e gli altri animali. Negli esperimenti di laboratorio, gli scarafaggi tenuti in cattività con uno scienziato si sono rivelati più propensi a evitare quella persona rispetto a un altro individuo. Ciò induce i ricercatori a ritenere che gli scarafaggi utilizzassero il riconoscimento visivo per distinguere le persone. Se uno scarafaggio viene addestrato a evitare una persona specifica, è meno probabile che eviti anche il cane o il gatto di quella persona. Ciò suggerisce che gli scarafaggi potrebbero utilizzare gli odori e non solo gli indizi visivi per riconoscere le altre persone.
Gli scarafaggi usano il riconoscimento visivo per riconoscere gli odori
Gli scarafaggi si affidano molto agli odori per identificarsi e comunicare tra loro. Tuttavia, gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi possono utilizzare anche spunti visivi per riconoscere i diversi odori. Se uno scarafaggio è esposto a un odore, in seguito sarà in grado di riconoscerlo visivamente e di comunicare l’informazione agli altri scarafaggi. Questo avviene perché gli scarafaggi utilizzano due recettori dell’odore distinti: uno per gli odori percepiti con le antenne e uno per gli odori percepiti con le zampe. Poiché questi due recettori vengono elaborati in parti diverse del cervello dello scarafaggio, i profumi vengono combinati in singoli profumi “ibridi” che utilizzano entrambe le vie sensoriali. Questo riconoscimento visivo degli odori permette agli scarafaggi di comunicare tra loro quali odori hanno sentito e quali sono da evitare.
Gli scarafaggi usano gli odori per orientarsi
I ricercatori hanno scoperto che gli scarafaggi usano gli odori per orientarsi. In effetti, gli insetti in generale usano le scie odorose per spostarsi da un luogo all’altro. Proprio come gli esseri umani usano i segnali stradali per orientarsi, gli scarafaggi usano i feromoni per marcare i loro percorsi e indirizzare gli altri insetti lungo la strada. Se si intrappola uno scarafaggio in un barattolo di vetro, cercherà di fuggire muovendosi verso la fonte di una scia odorosa sul suo corpo. Negli esperimenti, gli scienziati hanno posizionato una scia profumata su un lato di un barattolo di vetro e una non profumata sull’altro lato. Quando gli scarafaggi sono stati messi all’interno del barattolo, è stato più probabile che si muovessero verso la scia profumata.
La comunicazione degli scarafaggi è sofisticata
Gli scienziati hanno scoperto che la comunicazione degli scarafaggi è più sofisticata di quanto si pensasse. Gli scarafaggi non usano solo segnali visivi e olfattivi per comunicare tra loro, ma anche il tatto. Gli scarafaggi usano il tatto per comunicare il proprio sesso e ciò che mangiano. I maschi spesso si toccano per far capire agli altri maschi che sono maschi. Le femmine si toccano per far sapere alle altre femmine che sono femmine. Se uno scarafaggio femmina tocca un altro scarafaggio femmina che sta mangiando qualcosa di diverso dal cibo di una pianta, l’altro scarafaggio femmina cambierà ciò che sta mangiando. Forse questo è un modo per gli scarafaggi di regolare la propria dieta. Questa sofisticata comunicazione può andare in entrambe le direzioni. Quando uno scarafaggio è in difficoltà, rilascia un feromone che può essere percepito da altri scarafaggi. Questo feromone può essere rilevato da altri scarafaggi fino a un chilometro di distanza! Questo feromone di angoscia può essere usato per avvertire gli altri scarafaggi di pericoli come la presenza di un predatore.
Gli scarafaggi mostrano empatia
Gli scienziati hanno osservato che gli scarafaggi mostrano empatia. In esperimenti di laboratorio, i ricercatori hanno messo due scarafaggi uno accanto all’altro. Uno degli scarafaggi è stato ferito, mentre l’altro è rimasto illeso. Quando i ricercatori hanno applicato una scossa elettrica al primo scarafaggio, lo scarafaggio illeso ha rilasciato un feromone empatico. Questo feromone indicava che lo scarafaggio illeso si sentiva angosciato dal dolore dell’altro scarafaggio. In effetti, questo feromone empatico può essere percepito da altri scarafaggi fino a due miglia di distanza. Questa scoperta potrebbe far luce sull’evoluzione dell’empatia, dal momento che gli scarafaggi non sono mammiferi.
Gli scarafaggi mostrano autonomia e indipendenza
I ricercatori hanno notato che gli scarafaggi mostrano autonomia. In altre parole, gli scarafaggi hanno la capacità di prendere le proprie decisioni e non dipendono completamente dagli altri scarafaggi. In un esperimento di laboratorio, gli scienziati hanno rimosso le antenne da uno scarafaggio e hanno messo entrambi gli scarafaggi insieme in un barattolo. Quando allo scarafaggio senza antenne è stata data l’opzione di lasciare il barattolo, è rimasto fermo e ha aspettato che l’altro scarafaggio se ne andasse per primo. Ciò significa che, anche se i due scarafaggi erano insieme, lo scarafaggio senza antenne continuava a prendere decisioni autonome e indipendenti.
Conclusione
Gli scarafaggi sono insetti complessi e affascinanti, spesso ingiustamente malvisti. Nonostante la loro reputazione e il loro aspetto sgradevole, gli scienziati hanno scoperto che gli scarafaggi mostrano livelli sorprendenti di intelligenza e intraprendenza nella loro vita quotidiana. Se vi siete mai chiesti perché gli scarafaggi abbiano tanto successo, forse è perché sono più intelligenti di quanto pensiamo. Gli scarafaggi esistono da milioni di anni e prosperano in quasi tutti gli ambienti del pianeta. È tempo di rivalutare la nostra visione di questi insetti e di riconoscere il loro valore come creature affascinanti a sé stanti.